Foto storica del cinema di Sovico

foto_storica_small1

Cinema Nuovo Sovico

Non c’era paese, nel dopoguerra, che non avesse il suo cinema. In quegli anni i cinema in Italia erano circa 12.000 e di questi quasi il 50% erano sale parrocchiali ricavate nell’oratorio o comunque negli spazi di competenza parrocchiale. E gli spettatori non mancavano. Anzi. Non c’era ancora la televisione e il cinema della parrocchia era per molti l’unico modo di guardare un film.
Anche la nostra storia comincia così. Ma negli anni cinquanta, per volere di don Ettore Cazzaniga, in via F. Baracca, viene costruito un nuovo edificio esclusivamente per ospitare una sala cinematografica, forse la prima tra i paesi limitrofi. Uno spazio aperto a tutti. Un luogo dedicato al dialogo con il territorio. Uno strumento di promozione culturale. E’ il 1954: il Nuovo apre i battenti. E questo è solo il primo passo. Da allora il nostro Cinema ne ha fatta di strada,  incassando un successo dopo l’altro. Anche merito dell’impegno dei volontari che negli anni hanno mantenuto viva l’attività, inseguendo una passione comune, ma anche perseguendo l’intento di rinnovare e potenziare la sala senza farsi intimorire da nessuna sfida. Da qui i continui restyling e i costanti aggiornamenti in campo tecnologico. Siamo stati anche la prima sala parrocchiale della provincia a dotarsi della tecnologia 3d… la novità del momento… Non abbiamo dimenticato le nostre origini, il punto di partenza: le sedie di legno, le proiezioni interrotte per problemi con la pellicola, i fischi e le lamentele del pubblico. Tutto questo ci ha permesso di crescere. Oggi siamo una realtà composta da circa 40  volontari ed il locale è aperto ed operativo per circa 250 giorni all’anno (da venerdì a martedì) per tutto l’anno.

E’ il 1954: il Nuovo apre i battenti.
E questo è solo il primo passo